Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2018

Le mie vacanze ad Alassio di Aurora Maselli

Immagine
Quest’ estate ho trascorso un mese ad Alassio assieme alla mia famiglia e alla mia migliore amica Desiree.
La mattina andavamo in spiaggia quasi sempre a quella più vicina a casa ma ci piaceva visitare anche i paesini vicini, facilmente raggiungibili con l’autobus.
Poi mangiavamo qualcosa o al lido o a casa e tornavamo subito in spiaggia a fare il bagno, prendere il sole e a giocare a racchette e a palla, invece nel tardo pomeriggio visitavamo il budello, una stradina piena di negozietti carini e dopodiché tornavamo a casa a lavarci e mangiare.
La sera era il mio punto della giornata preferito, io e Desiree facevamo delle lunghe passeggiate sul lungomare o in spiaggia e dopo andavamo al molo dove abbiamo fatto tante nuove piacevoli conoscenze, poi tornavamo a casa e giocavamo a carte con mio fratello fino a tarda notte, infatti, la mattina eravamo sempre stancchissimi.
A volte quando io e desiree eravamo più riposate ci piaceva uscire la mattina presto, prendere da mangiare, fare col…

Il mio cuore cattivo di Wulf Dorn - Aurora Maselli

Immagine
Wulf Dorn è da sempre il mio scrittore preferito, per il suo modo di scrivere ed esprimersi senza usare termini troppo complicati e per la sua vasta immaginazione che lo porta a scrivere racconti fantastici ed enigmatici che ti sorprendono sempre, quindi quest’estate ho deciso di leggere un suo noto libro, IL MIO CUORE CATTIVO.
Questo libro parla di una ragazza, Dorothea, la quale vita cambia a partire dalla sera in cui viene costretta dai suoi genitori a stare a casa per badare al fratellino più piccolo.
Quella sera Dorothea era molto nervosa perchè non era potuta andare a una festa e perché suo fratello continuava a strillare.
La cosa più spaventosa è che il fratello viene trovato morto soffocato nella sua culla il giorno seguente e la ragazza non si capacita del motivo ,infatti ha un’enorme vuoto di memoria di quella sera.
La sua vita da quel giorno prende una piega diversa, inizia un percorso di terapie in un ospedale psichiatrico e gli psicologi la aiutano a gestire le visioni d…

Se sembra impossibile, allora si può fare di Bebe Vio - Alice Colavito

Immagine
Ho deciso di leggere questo libro, perché mi è capitato di seguire le paraolimpiadi di Rio nel 2016 e mi ha incuriosito il personaggio di Beatrice Vio. Ho iniziato a seguirla sui social e la sua storiadiventava per me semprepiù interessante. Quando ho scoperto che aveva pubblicato un libro , ho voluto subito comprarlo per approfondire e sapere sempre di più su questa ragazza. "Bebe" è nata il 4 marzo 1997 a Venezia, in una famiglia composta dadue genitori, una sorella e un fratello. È sempre stata testarda, e la parola che più odia è "impossibile"; infatti ci narra che da piccola sosteneva di voler portare da sola una valigia di misuraevidentemente molto maggiore alla sua, e sentendo l'esclamazione di un suo familiare "è impossibile" Bebe rispose:"io posso fare tutto quello che voglio fare". Questo episodio ci fa già intuire la sua personalità e la sua voglia di vivere la propria vita a pieno. Il suo sogno è sempre stato quello di praticare scherm…

Fare di una differenza una opportunità - di Alice Colavito

Immagine
L'essere umano , per sua natura, ha delle "paure" o comunque qualcosa che preferirebbe evitare.
Una tra le tante è quella di avere "qualcosa di differente" dagli altri, o comunque non essere come la società definisce "giusto".
Un esempio banale può essere quello della moda che influenza molto il giudizio altrui e perciò si tende a seguire la "folla"; queste però sono "differenze" che ognuno sceglie  se avere o no e quindi sentirsi accettati o meno.
Mi sono messa a riflettere su questa tematica quest'estate, mentre  guardavo una  nuova serie  televisiva chiamata "The good doctor".
Essa parla di un dottore affetto dalla sindrome dell'autismo e del suo lavoro di chirurgo in un ospedale americano.
La fiction, pur mettendo in risalto tutte le particolarità della sua malattia, mette anche in luce il suo modo di adattarsi e le qualità che possiede in più rispetto agli altri.
Malgrado la sua evidente difficoltà a percepi…

Verso il polo con Armaduk di Ambrogio Fogar - Jacopo Ventura

Immagine
Questo libro racconta la storia di un uomo che vuole arrivare al polo nord a piedi in compagnia di un cane. Prima della partenza Ambrogio, il protagonista della storia, si rivolge a un suo amico indiano di nome Bezal, proprietario di un canile per scegliere il cane che lo avrebbe accompagnato nella spedizione al polo. Bezal gliene presenta cinque. Ambrogio li guarda bene tutti, ma alla fine sceglie il quarto cane di nome Armaduk. Ambrogio lo scelse perché riteneva fosse quellopiù solo, più chiuso, insomma un cane che secondo Ambrogio ,aveva vogliadi riscattarsi e di avere qualcuno al suo fianco compiendo qualcosa di straordinario. Armadukera un cane che aveva sofferto molto in passato,e da un po’ di anni era rimasto in solitudine e aveva bisogno di avere una guida, un padrone che lo accudisse. I due iniziano questo lungo viaggio che duròcirca 50 giorni e che li porta ad affrontare una serie di pericoli e il freddo polare che li tormenta durante tutto la traversata. Durante il viag…

La classe 1^F: un’esperienza indimenticabile - Jacopo Ventura

Immagine
Il 10 settembre 2017 iniziava la scuola e io, che ero stato bocciato l’anno precedente, dovevo ripetere l’anno. Mi sono ritrovato in una nuova classe con nuovi compagni.
Sinceramente  non avevo molta voglia di iniziare e il pensiero di un altro anno seduto sul banco, proprio non faceva per me, o meglio mi rendeva triste e preoccupato, soprattutto dopo aver trascorso un’estate bellissima.
Cosi da quel giorno iniziò la mia nuova esperienza con la 1F.
Fin dall’inizio però mi trovai molto bene con i ragazzi e  le ragazze, scoprii che erano tutti molto simpatici.
Ho legato infatti con tutti i compagni, instaurando un rapporto di amicizia con alcuni e rinforzando col passare del tempo il rapporto con tutti; il mio timore di fare fatica a inserirmi in una nuova classe, data la mia età diversa, era sbagliato.
A livello didattico invece il primo quadrimestre non è andato benissimo in quanto avevo sottovalutato alcune materie,e anche perché essendo ripetente pensavo che tutto fosse più facile.

La classe 1aF anno scolastico 2017-18: un’esperienza indimenticabile - Marcos Cappato

Immagine
Vi sono diversi motivi che possono portarmi a dire che l'anno passato insieme alla classe 1a F è stato più che speciale. Con i miei compagni ho condiviso tanti episodi. In tanti mi sono divertito, in altri ho ricevuto la loro attenzione e la loro disponibilità. Apprezzo molto la coesione che si è creata fra noi nel corso dell'anno. Sfortunatamente non tutti sono rimasti nell'Istituto. Alcuni hanno capito che quello non era l'indirizzo di studio adatto a loro. Hanno perciò deciso di cambiare scuola o dedicarsi ad un indirizzo differente all'interno del plesso. Sono dispiaciuto dal fatto che ad andarsene alla fine di quest'anno siano state due delle compagne con cui avevo legato maggiormente. La classe è ora composta da un gruppo di circa 20 studenti in cui la percentuale maschile è nettamente inferiore rispetto a quella femminile. Pensavo che questo fatto potesse condizionare il mio relazionarmi con gli altri. A dimostrazione del fatto che fosse un'idea sba…

La lettera rubata di E. A. Poe - Marcos Cappato

Immagine
TRAMA La storia tratta dell’indagine di un procuratore che deve recuperare una lettera rubata. La lettera appartiene ad una dama di corte francese. Nonostante il procuratore conosca l’identità del ministro che ha commesso il furto, la procura non può procedere all’arresto poiché egli è in possesso di informazioni sgradevoli per la carriera politica della nobildonna. Dopo giorni di perquisizioni, il procuratore si arrende e contatta un investigatore per aiutarlo nel ritrovamento del documento. Dopo aver udito il resoconto del procuratore, l’astuto detective comprende che egli sottovaluta l’intelligenza del ministro. Questo, abile poeta e matematico, è infatti in grado di architettare un arguto piano per nascondere la lettera. Il detective decide di sfruttare l’amicizia con il ministro per fargli visita e osservare il suo studio. Dentro ad un fermacarte nota una lettera che sembra diversa da quella che sta cercando. Il detective deduce da alcuni particolari che questa invece è la lette…

Piccole donne di Louisa May Alcott - Arianna De Venuto

Immagine
Quest’estate, avendo più tempo libero per leggere, ho deciso di soffermarmi su un grande classico consigliato da mia sorella, il libro in questione è della grande scrittrice Louisa May Alcott e si intitola “Piccole donne”.
Questo libro, a parer mio molto interessante, mi ha permesso di tornare indietro nel tempo, ed immedesimarmi nella vita quotidiana di quattro sorelle che vivono in casa con la loro madre e la domestica. Le sorelle si chiamano: Amy, Jo , Meg e Beth.
La guerra fa da sfondo alle vicende di questa famiglia, il padre infatti lo sentono solo attraverso le lettere poiché è partito per la guerra.
E’ facilmente intuibile che con la guerra le cose non andavano per il meglio, c’erano pochi soldi ma la cosa che mi ha stupita di più è il legame che unisce queste ragazze, sono tutte molto dolci e generose questo lo si vede anche dall’aiuto che prestano alle famiglie più bisognose.
Ognuna con un carattere diverso, riescono a completarsi e gioire insieme delle piccole cose nonosta…

Vacanza a Rimini - di Arianna De Venuto

Immagine
Quest'anno ho trascorso le vacanze insieme alla mia famiglia a Rimini, più precisamente a Rivazzurra.

Sono partita il 2 Agosto e sono tornata il 18.
Durante questi giorni mi sono divertita molto, la mattina uscivamo presto di casa per passeggiare in riva al mare, a me piace molto osservare il mare calmo di prima mattina e dopo aver passeggiato per mezz'oretta guardando intensamente il panorama passavamo dal bar per fare colazione con una buonissima brioches e del latte macchiato.
Verso le 9.30 ci avviavamo verso il mare per fare il bagno e li trascorrevo tutta la mattinata insieme ai miei amici, in particolar modo insieme a una mia cara amica, che vedo tutti gli anni: Alice.
Insieme al mio gruppo di amici giocavamo a pallavolo, facevamo il bagno ecc.
Verso le 13.00 io e la mia famiglia tornavamo in hotel e ad aspettarci c'era ogni giorno un pranzetto diverso, dopo il mare avevamo molta fame.
Poiché è risaputo che il mare mette appetito.
Dopo pranzo io e mia sorella andava…

La moda come espressione di se stessi - di Alice Croce

Immagine
Il mondo della moda mi ha sempre affascinata fin da piccola. Ho sempre ammirato chi avesse un proprio stile e chi si sentisse sicuro con ciò che indossava. Per questo, ho iniziato a sperimentare e a trovare un look che mi rappresentasse appieno.
"Lo stile è avere coraggio delle proprie scelte, e anche il coraggio di dire di no. È gusto e cultura" (Giorgio Armani) Ciò che indossiamo rappresenta chi siamo: dal particolare all'indumento indossato in un determinato modo. Ho sempre cercato di prendere ispirazione da tutto ciò che mi circonda, di lasciarmi influenzare da tutti gli stili possibili. Grazie a questa mia curiosità e ammirazione, mi sono innamorata di tutto ciò che è fuori dalle righe ed estremamente originale.
Amo chi osa, chi non ha problemi ad esprimere tutto il proprio lato estroverso negli abiti.
"La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada, la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa st…

"Cercando Alaska" di John Green - Alice Croce

Immagine
"Cercando Alaska" è uno dei libri più famosi di John Green, nonché uno dei miei libri preferiti. È una storia coinvolgente e profonda, dove si mettono in discussione tutte le sicurezze dell'uomo.
Il protagonista principale del libro è Miles, detto Ciccio, un giovane ragazzo in cerca del suo "Grande Forse" e per questo diretto a Culver Creek, una scuola prestigiosa dove incontrerà Alaska Young, una ragazza ribelle con tanti ideali. Lei diventerà tutto quello che Miles cercava nella vita; qualcuno che lo completasse e fosse talmente indispensabile da valere la pena di respirare ancora.
Qui troverà anche persone che gli staranno accanto per tutto il suo percorso come Il Colonnello, il suo compagno di stanza. Grazie a loro, il protagonista troverà se stesso e con esso il dolore e la voglia di vivere.
Il libro è diviso in due parti, che simboleggiano il "Prima" e il "Dopo". Ognuno di noi ha vissuto qualcosa che l'ha cambiato profondamente, a…

La classe 1F 2017-2018 un'esperienza indimenticabile di Martina Pirrò

Immagine
Il primo giorno che sono entrata nella mia nuova classe ero terrorizzata al pensiero di non riuscire a trovare il giusto equilibrio con i miei professori  e con i miei compagni, all'inizio cercavo sempre di mantenere le distanze da tutti,non parlavo con nessuno e mi mettevo sempre in disparte per evitare un approccio con gli altri perchè avevo semplicemente paura di non riuscire a costruire un legame forte con qualcuno.
Con il passare del tempo la situazione è cambiata e le cose hanno iniziato a prendere una piega totalmente diversa,ho iniziato a conoscere ogni dettaglio dei miei compagni di classe  e andando avanti con i giorni ho imparato a voler bene a ognuno di loro, ho conosciuto i loro pregi e i lori difetti e gli ho apprezzati entrambi.
Mi sono ritrovata in pochi mesi a vivere un'esperienza completamente nuova che mi ha cambiata e fatta crescere e che sono sicura che mi porterò dentro ora e per i prossimi quattro anni di scuola, sono riuscita a trovare un giusto approc…

La ragazza del treno di Paula Hawkins - Martina Pirrò

Immagine
Rachel Watson è una donna alcolizzata che ha appena divorziato dal marito, Tom Watson, dopo aver scoperto il tradimento con il loro agente immobiliare, Anna Boyd.
Rachel condivide un appartamento con la sua amica d'infanzia Cathy e passa buona parte delle sue giornate su un  treno,spesso fermandosi a casa di Tom,Anna, e la loro figlia Evie. Durante i suoi viaggi, Rachel rimane affascinata dai vicini di Tom, Scott e Megan Hipwell, una giovane coppia che Rachel crede possa essere la vera incarnazione dell'amore perfetto, con un matrimonio felice. Un giorno Rachel vede Megan in compagnia di un altro uomo sul suo balcone, è il dottor Abdic Kamal, causando una grande rabbia in Rachel che identifica il tradimento di Megan con la fine del suo matrimonio. Poco dopo Megan scompare.
Rachel, fingendo di essere un'amica di Megan, si avvicina a Scott e racconta ciò che vide la mattina della sua scomparsa. Quindi Scott identifica il dottor Kamal come amante di Megan. Credendo che ci sia…

“Le cose che sai di me” di Clara Sanchez - Elsa Pappalardo

Immagine
Durante questa vacanza ho avuto l’occasione di leggere un libro intitolato “le cose che sai di me”(vincitore del premio Planeta, il maggior riconoscimento letterario in Spagna) scritto da Clara Sanchez, una vera maestra nel descrivere la linea sottile che divide la verità dal mistero.
In questo romanzo le persone più care mostrano all’improvviso la loro vera natura, la realtà non è mai ciò che sembra.
Patricia la protagonista, passa dal sospetto alla paranoia di continuo perché la sua quotidianità ormai non è più semplice come prima.
Patricia fa la modella, è bella, ricca e sposata, non gli manca nulla.
Un giorno mentre tornava dall’India, l’aereo con qui stava viaggiando iniziò a perdere quota, la donna di fianco a lei gli disse che c’è qualcuno che la voleva vedere morta. Patricia a quel punto incominciò a pensare di tutto e di più ed il perché quella signora le fece una rivelazione del genere proprio in quel momento.
Da allora la sua vita felice si riempì di ombre e le circostanze…