Piccole donne di Louisa May Alcott - Arianna De Venuto

Quest’estate, avendo più tempo libero per leggere, ho deciso di soffermarmi su un grande classico consigliato da mia sorella, il libro in questione è della grande scrittrice Louisa May Alcott e si intitola “Piccole donne”.
Questo libro, a parer mio molto interessante, mi ha permesso di tornare indietro nel tempo, ed immedesimarmi nella vita quotidiana di quattro sorelle che vivono in casa con la loro madre e la domestica. Le sorelle si chiamano: Amy, Jo , Meg e Beth.
La guerra fa da sfondo alle vicende di questa famiglia, il padre infatti lo sentono solo attraverso le lettere poiché è partito per la guerra.
E’ facilmente intuibile che con la guerra le cose non andavano per il meglio, c’erano pochi soldi ma la cosa che mi ha stupita di più è il legame che unisce queste ragazze, sono tutte molto dolci e generose questo lo si vede anche dall’aiuto che prestano alle famiglie più bisognose.
Ognuna con un carattere diverso, riescono a completarsi e gioire insieme delle piccole cose nonostante le grandi difficoltà. In particolar modo Jo, ha un carattere mascolino e non ha paura di mostrare sé stessa, in contraddizione a ciò che le donne dell’epoca dovevano essere: quindi donne fini, che si dovevano comportare in un certo modo, lei si mostra per quello che è senza veli, poi grazie alla madre impara ad essere una “donnina per bene” e ad avere un carattere più amorevole.
Le sorelle mostrano di essere ancora più legata quando si trovano di fronte a un evento straziante: la morte del padre, caduto in guerra. Dopo vari giorni, le sorelle e la madre riescono a riprendersi dalla notizia, ma la morte del padre è un evento che si porteranno sempre dentro al cuore.
La parte che più mi ha affascinato di questo libro è che la scrittrice è riuscita a farmi immedesimare nella vita di queste ragazze, nelle piccole cose, mi sono immaginata tutti i negozietti che venivano descritti nel libro, le rinunce ai regali che le ragazze hanno fatto per fare un regalo alla madre, perfino nei profumi che venivano descritti.
Questo libro è stato meraviglioso, uno dei più belli che abbia mai letto.

De Venuto Arianna
2F

Commenti

Post popolari in questo blog

Lettura domestica n.1: "Il più grande uomo scimmia del Pleistocene" di Roy Lewis

Vacanza sul Mar Nero - di Elsa Pappalardo